Scopri Roma con Itmap – La guida più aggiornata e completa di Roma

“Triumphs and Laments” un’opera d’arte lunga 500 mt sul Tevere

Facebook Twitter Google+
triumphs-and-laments-the-opening_NIGHT-1

Foto dal sito ufficiale www.triumphsandlaments.com

Triumphs and Laments rappresenta il progetto più ambizioso realizzato dall’artista fino ad oggi, è costituito da un fregio lungo 500 metri, ottenuto attraverso la pulizia selettiva della patina biologica dal travertino dei muraglioni. Esplorando le tensioni dominanti nella storia della Città Eterna, più di ottanta figure alte fino a dieci metri, celebrano le più grande vittorie e sconfitte dai tempi mitologici ad oggi, dando vita ad un corteo disegnato a Piazza Tevere.

L’IDEA

Un’opera contemporanea, ispirata dalla Città Eterna

Triumphs and Laments (2016) sarà un’opera su larga scala: un fregio lungo 500 metri realizzato rimuovendo la patina biologica dai muraglioni di travertino che costeggiano la banchina del fiume a Roma. Moltissime figure, alte fino a 10 metri, che esplorano i principali contrasti nella storia della Città Eterna, rappresentando i più grandi trionfi e sconfitte di Roma, dal passato mitologico al presente, formando una processione di sagome lungo Piazza Tevere, tra Ponte Sisto e Ponte Mazzini.

L’opera è stata inaugurata il 21 e 22 Aprile 2016, Natale di Roma, con il debutto di un evento teatrale creato in collaborazione con il compositore Philip Miller. L’evento prevederà un gioco d’ombre dal vivo e la processione di due bande musicali che si esibiranno sullo sfondo dell’opera.

Foto dal sito ufficiale www.triumphsandlaments.com/

Foto dal sito ufficiale www.triumphsandlaments.com

L’ARTISTA

William Kentridge, artista e narratore.

L’artista sudafricano William Kentridge è noto a livello internazionale per il potere evocativo della sua opera. Le sue esposizioni e le sue performance allestite su larga scala sorprendono ed emozionano il pubblico in tutto il mondo.

Kentridge è conosciuto soprattutto per le sue stampe, disegni e film di animazione. Le sue esposizioni includono, tra le altre, una recente retrospettiva organizzata negli Stati Uniti dal Museum of Modern Art di New York e dal Museum of Modern Art di San Francisco; in Italia ha esposto al Castello di Rivoli, al MAXXI, a Villa Medici, al Madre, a Capodimonte.

Rappresentato in Italia dalla Galleria Lia Rumma, a New York da Marian Goodman, in Sudafrica dalla Goodman Gallery, Kentridge ha allestito e prodotto importanti spettacoli teatrali e operistici in tutto il mondo. Triumphs and Laments è il suo progetto più ambizioso di sempre.

IL SITO

triumphs-and-laments-the-site-piazza-tevere

Foto dal sito ufficiale www.triumphsandlaments.com

Piazza Tevere: 500 m di arte contemporanea sulle rive del Tevere

L’opera di William Kentridge Triumphs and Laments sarà ospitata a Piazza Tevere, il sito adottato dall’associazione TEVERETERNO lungo il fiume Tevere.

Nascosta nell’affascinante corso serpeggiante del fiume, Piazza Tevere è stata fondata in una sezione centrale e trascurata del Tevere tra Ponte Sisto e Ponte Mazzini, corrispondente per dimensioni e proporzioni all’antico Circo Massimo.

 Piazza Tevere, primo palcoscenico per l’arte contemporanea sulla riva del fiume di Roma, è la pietra fondante di un’iniziativa di placemaking urbano a lungo termine, guidata da TEVERETERNO con la partecipazione di istituzioni locali, agenzie governative e partner locali, che lavorano insieme per creare un nuovo spazio di incontro pubblico; una destinazione per l’arte al di là dei tradizionali confini di musei, gallerie e sale da concerto; un bene comune – una piazza per il Tevere.


Fonte contenuti: Wikipedia article Metasyntactic variable under the Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 Unported License
Fonte informazioni: siti ufficiali (evento e/o locale) - siti ufficiali del comune - facebook
Fonte foto e immagini: immagini proprie (©itmap.it) - facebook - wikipedia - wikimedia commons con attribuzione in didascalia

Articoli correlati

Facebook Comments